La didattica della geografia

  

didattica geografia                                                

 

Film per le scuole: "Il Trekking per esplorare il mondo"

 

 

Nel suo viaggio nel cosmo il Piccolo Principe del romanzo di Saint- Exupery incontra un vecchio signore.

 Si dichiara geografo ma non sa dirgli nulla del suo pianeta perchè non ha esploratori in grado di descriverlo.

 Per me, al contrario, la geografia non è mai stata una attività a tavolino, ma l'esplorazione diretta del mondo che ci circonda sempre soggetto ad una continua trasformazione,

sia in campo ambientale, sia in quello dei rapporti socio-economici

fra le varie parti del nostro pianeta. 

E' quindi necessario che ogni cambiamento venga conosciuto (cioè esplorato) e descritto. 

 

LA STORIA DEL PICCOLO PRINCIPE 

 

Chi siete?

 Sono un geografo – rispose il vecchio signore. 

 

 Che cos’è un geografo? 

  E’ un sapiente che sa dove si trovano i mari, i fiumi, le città, le montagne e i deserti. 

  E’ molto bello il suo pianeta. Ci sono degli oceani? 

  Non lo posso sapere. 

  E delle montagne? 

 Non lo posso sapere 

  Ma siete un geografo! 

  Esatto – disse il geografo- ma non sono un esploratore! 

  Il geografo è troppo importante per andare in giro Non lascia mai il suo ufficio, ma riceve gli esploratori. 

  Ma tu vieni da lontano. Tu sei un esploratore.  

  Che cosa mi consigliate di andare a visitare? 

  Il pianeta Terra – gli rispose il geografo – ha una buona reputazione…. 

  E il geografo aprì il suo registro e temperò la sua matita e... 

 

 

Come Il Piccolo Principe anch'io ho visitato come esploratore gran parte del nostro mondo.

 I risultati sono alla base dei libri che ho scritto

dallo “storico” Paesaggi dell’Uomo” all’ultimo in via di compilazione: L’esplorazione geografica

 

Corsi di geografia

 

 I Paesaggi dell’uomo (trienno scuola media) -

  Il Marcopolo (triennio scuola media) - Marietti Scuola

       Il Mondo dell’Uomo (biennio superore e triennio magistrale)  - Marietti Scuola

          Pianeta Terra (scienze della terra) - biennio scuola media superiore - Principato 

Vivere l'Italia, l'Europa, il mondo  (Triennio Scuola Media) - Marietti Scuola

     Vivere la geografia (Italia, Europa, i continenti extraeuropei) - Marietti Scuola

L’Atlante per le scuole (parte didattica), Zanichelli Editore, Bologna

 

 

 

geo 1       geo 4 ridotto        geo 5 ridotto       geo 3 ridotto         

 

 

 geografia ridotto               geo 2 ridotto

 

 

IL NUOVO CORSO DI GEOGRAFIA

 

GEOGRAFIA L'AVVENTURA DELL'ESPLORAZIONE

 

 

                                                        Idee guida nella progettazione del corso

 

                                                                       Metodologia di base

 

Il primo incontro con la disciplina avviene attraverso

un approccio attivo all’ambiente circostante attraverso una esplorazione diretta del territorio

 

Prendendo spunto da quanto suggerito nelle

Indicazioni Nazionali per il curricolo del primo ciclo di istruzione

questo corso di geografia si prefigge di impegnare il ragazzo nell’esplorazione personale del mondo.

Di proporre una geografia non solo che si studia, ma anche che “si fa”,

di far capire che quanto si propone non è solo sapere teorico e asettico,

ma frutto di una ricerca personale e diretta sul terreno.

Il tutto senza rinunciare a “fare” geografia

in modo scientifico, motivante e modulare

 nella sequenza degli apprendimenti e degli obiettivi intermedi suggeriti.

 

Ogni argomento è quindi introdotto da un esempio di esplorazione diretta del territorio

che consenta in modo emozionale di conoscere e di confrontare i paesaggi

anche in relazione alla loro evoluzione nel tempo.

Un “aggancio” capace di coinvolgere lo studente

e di stimolarne la curiosità e l’interesse e di motivarlo

nell’apprendimento  della parte più specificatamente legata alle nozioni.

 

Lo studio degli stati e delle parti del mondo dovrebbe, ad esempio, 

 essere legato a itinerari di viaggio costruiti assieme all’allievo

che colleghino i paesi visitati secondo i temi o delle scelte di carattere ambientale o economico.

 

-Impegnare il ragazzo in un continuo processo operativo

che si affianchi alla lettura dei  testi descrittivi.

Questo mediante l’uso didattico delle fotografie e della cartografia

 alle quali agganciare sempre il testo per renderlo meno astratto.

In particolare le fotografie (il più possibile originali e scattate dall’autore)

non dovranno solo “illustrare”, ma essere parte integrante del processo di apprendimento

 e consentire quanto possibile un percorso operativo.

Se la geografia è considerata oggi la scienza dell’organizzazione dello spazio,

lo “spazio” della geografia non può essere solo quello chiuso dell’aula  scolastica,

 ma anche quello esterno che i ragazzi devono imparare

a esplorare, descrivere e interpretare.

Servendosi anche delle fotografie e dei disegni.

Anche le parti di verifica non si dovrebbero ridurre ad un elenco di domande o di esercizi

ma essere inserite in un contesto narrativo e stimolante.

 

 

libro di geografia finale-1      libro di geografia finale-2libro terzo volume con asia-1

 

 

libro terzo volume con asia-8               libro terzo volume con asia-7

 

 

 

        

 

 

 

cina ridotta

  il famoso salto  

a

  papa   cammelli e camion   trincea    sentiero italia ridotta   bambini   arrivo a jang dong 024   mar al 1   conferenza    riquadro_piccolo_home  
                                                 
 

CHI SONO

 

I GRANDI TREKKING

 

I GRANDI VIAGGI

 

LA VIA FRANCIGENA

 

LE VIE DELLA SETA

 

IL SENTIERO DELLA PACE

 

SENTIERO ITALIA E CAMMINAITALIA

 

IL TREKKING A SCUOLA

 

BICINVALIGIA

 

IL TURISMO SOCIALE

 

LIBRI E CONFERENZE

 

HOME PAGE